STORY - DONNA ELIA

Vai ai contenuti

Menu principale:

STORY

Tra Piedimonte e Linguaglossa,loaddove l'imponente massicio dell'Etna declina dolcemente e lascia spazio alle coltivazioni eroiche dei terrazzamenti,alle vigne punteggiate di ginestre,sorge l' antica tenuta di Donna Elia Interlandi." Il momento piu' bello della giornata era quello in cui il vigneto assolato beveva a tracannare i raggi del sole meridiano. Tutto era fermo: i pampini,i cani, il pennacchio di fumo sul cratere centrale.Si avvertiva solo il battito del suo cuore contadino confondersi con la potenza pulsante dell'Etna" che dal 1929 infonde vigore agli uvaggi della tenuta di Donna Elia. Un nome che narra la storia d'amore tra una terra generosa e forte e i suoi vitigni autoctoni,autentici scrigni di "sciara" e sole siciliano. La storia d' amore tra una donna e la costellazione di saperi tramandati lungo l'arco di quattro generazioni."La si poteva vedere,Donna Elia,scivolare all'alba tra i filari,accarezzare con lo sguardo i grappoli nascenti,trepidare alla minaccia di una molesta grandinata, frugare tra i pampini come alla ricerca di un tesoro". Con la stessa passione,forza e fierezza i suoi nipoti, continuano a credere  nei valori da dove nasce il Donna Elia Etna D.O.P. Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio per il Rosso; Carricante ,Catarratto e Minnella per il bianco. In entrambi,gli amanti del buon bere, riconosceranno il sapore della tradizione,l'amore per la natura,la ricerca costande della qualità e il sogno mai sopito di Donna Elia Interlandi. Liberare ad ogni bottiglia il respiro del vulcano e il dolce fuoco della lava. La tipicità dei vini Donna Elia è data dal terreno vulcanico,ricco di potassio,dove è situato il vigneto. La zona di produzione in territorio di Piedimonte Etneo ,sull'Etna a circa 600 mt. sul livello del mare, fornisce un equilibrato tenore zuccherino alle uve e un giusto rapporto tra acidi e alcoli. I notevoli sbalzi termici tra il giorno e la notte (fino a 13-15° in luglio e agosto) rendono il vino unico nel suo genere, consentono una maturazione fenolica e aromatica fondamentale per il calore e il sapore delle uve rosse, e per l'aroma delle uve bianche.

Il Vino Rosso

Il vino rosso della Tenuta Donna Elia è costituito unicamente da uve dei vitigni autoctoni storici del territorio: Il Nerello Mascalese e il Nerello Cappuccio vengono coltivati nella forma ad alberello per la produzione di vino "Etna Rosso DOP" maturano molto tardi e la vendemmia viene effettuata fra la seconda e la terza settimana di ottobre.

Il Vino Bianco

"Etna Bianco DOP" prodotto dalla azienda agricola Gesualdo Maria Interlandi è fondamentalmente ottenuto da uve Carricante,con una piccola percentuale (5%) di Minnella e Catarratto. Il Carricante, anch'esso vitigno autoctono storico dell'Etna,deve il suo caratteristico nome alla grande resa delle sue uve.Si presenta con grappoli di media grandezza,alato e spargolo. Anche i chicchi sono di media grandezza,ellittici e molto pruinosi, di colore verde tendente al giallo e bianco. Il vino ottenuto ha una sua morbidezza e una spiccata aromaticità con profumi floreali di pompelmo.

Nel vino Etna Bianco prodotto da Donna Elia c'è inoltre una piccola percentuale di uva Minnella, vitigno esclusivamente coltivato in queste zone dell'Etna ammesso alla denominazione di origine controllata, e di Cataratto, altro vitigno storico siciliano che si caratterizza per l' elevata acidità con sentori di fiori bianchi, ottimo complemento alla morbidezza del Carricante.





Torna ai contenuti | Torna al menu